Come posso aiutare mio cognato che è dipendente dal gioco d'azzardo? Mia sorella mi ha detto che ha preso in prestito dei soldi dai suoi genitori e da amici comuni. Ha un appuntamento in un centro per le dipendenze, ma siamo preoccupati che non parli delle cose più importanti.

SafeZone.ch ha risposto a questa domanda:

Certamente il Suo sostegno conforta Sua sorella in questa situazione. Se Suo cognato è d'accordo, Sua sorella potrebbe accompagnarlo al primo incontro. In generale, i servizi specializzati nelle dipendenze sono molto aperti al coinvolgimento dei familiari.

Se Suo cognato non desidera essere accompagnato, Sua sorella può comunicare al servizio il suo punto di vista sulla situazione oppure può richiedere un appuntamento per una consulenza (per lei) su come procedere.

È importante ricordare che la dipendenza dal gioco d'azzardo è un disturbo grave, simile all'abuso di sostanze. Le persone toccate da questo disturbo cercano di spendere ogni minuto libero nel gioco d'azzardo sperando di vincere finalmente il jackpot o almeno di poter pagare i loro debiti. Tuttavia, le perdite di solito non vengono recuperate, in quanto le eventuali vincite vengono immediatamente rimesse in gioco. Queste persone hanno perso il controllo dei loro pensieri e delle loro azioni. Nella fase di dipendenza spesso promettono molto e non mantengono il loro impegno.

I parenti hanno la possibilità di attivare misure per proteggere il giocatore. Se Suo cognato gioca d'azzardo nei casinò, Sua sorella può richiedere un divieto di gioco per lui.

Chi presta soldi a Suo cognato non lo sostiene, ma alimenta la sua dipendenza. Sarebbe bene se desse tutte le sue carte di credito e bancarie a qualcuno di cui si fida e che si occupi della gestione dei suoi soldi. Se ha accesso al conto personale di un parente, deve essere ritirato immediatamente. È stato dimostrato che è efficace non avere in tasca più soldi di quanto necessario ogni giorno.

Per ulteriori informazioni, potete beneficiare di un accompagnamento privato attraverso la consulenza online di SafeZone.ch. Potete anche telefonare al numero 0800 000 330 o contattare un servizio specializzato nella vostra regione; gli indirizzi sono elencati su questo sito: https://suchtindex.infodrog.ch/it


Altre domande da parenti e amici

Il mio ragazzo è dipendente dalla cocaina e ha cercato di smettere molte volte in passato, ma ogni volta ha avuto una ricaduta. Non importa come reagisco... se sono comprensiva, arrabbiata, se gli do un ultimatum... non cambia niente. Non so cos'altro posso fare per lui.

Nostra figlia quindicenne non fuma tabacco o cannabis, ma vorrebbe provare le sigarette CBD perché non creano dipendenza. È vero?

Nostro figlio sedicenne ci ha recentemente confessato di aver fumato erba qualche volta con gli amici. Personalmente non credo che sia una cosa seria, anch'io ho fumato uno spinello di tanto in tanto quando ero più giovane e non mi ha fatto male. Tuttavia, mia moglie è terribilmente preoccupata. Cosa dicono gli esperti?

Desidera una consulenza online personale e professionale?

Siamo a disposizione per una consulenza online anonima e gratuita.