Ecstasy – MDMA – Informazioni su sostanza, effetti ed effetti collaterali

La MDMA (3,4-metilendiossimetamfetamina) è nota sin dagli anni Ottanta come droga ricreativa sintetica. Nota in gergo con il nome di «ecstasy», di solito è spacciata sotto forma di pasticche colorate, con diversi motivi decorativi (i cosiddetti «logo»). Più raramente circola in forma cristallina, in polvere o in capsule. Le pasticche vendute come ecstasy contengono spesso altre sostanze psicoattive, come ad esempio gli allucinogeni 2C-B. Il grado di purezza di questi prodotti è soggetto a grandi variazioni ed è quindi fortemente raccomandato alle persone che ne fanno uso di prestare attenzione alle allerte pubblicate in seguito a drug checking e di utilizzarle per le proprie pasticche.

Quali gli effetti principali e collaterali dell’uso di ecstasy?

La MDMA intensifica le sensazioni, è stimolante e leggermente allucinogena. Gli effetti principali e collaterali del consumo di ecstasy possono variare molto da un individuo all’altro, e dipendono da numerosi fattori quali il dosaggio, la composizione chimica delle pasticche, la costituzione fisica della persona, quel che essa si aspetta dall’esperienza e l’ambiente circostante al momento del consumo.

Il consumo di ecstasy accelera il ritmo cardiaco e aumenta la pressione sanguigna, dilata le pupille, provoca spasmi mascellari e, spesso, una sensazione di nausea. La MDMA agisce nel cervello come trasmettitore di serotonina, norepinefrina e dopamina. Questi trasmettitori modellano l'umore delle persone. La temperatura corporea può aumentare anche di molto e questo, se la persona sta danzando da lungo tempo in un luogo surriscaldato e non si idrata a sufficienza, conduce a stati di ipertermia molto pericolosi. Una dose eccessiva di MDMA può provocare convulsioni oppure un collasso cardiocircolatorio, epatico e renale. Il consumo simultaneo di altri stimolanti o di alcol rafforzano gli effetti tossici della sostanza.

A livello psichico, il consumo di ecstasy può indurre a un sentimento di gioia e un aumento soggettivo dell’empatia e dell’apertura agli altri. Può però sollevare anche emozioni negative quali tristezza e paura, alle quali si sommano disorientamento, allucinazioni e attacchi di panico. I giorni che seguono il consumo di MDMA possono essere caratterizzati da stati d’animo depressivi.

Desidera una consulenza online personale e professionale?

Siamo a disposizione per una consulenza online anonima e gratuita.

Conseguenze dell’uso di ecstasy a lungo termine

Secondo numerosi studi, l’uso regolare e a dosi elevate di MDMA può comportare alterazioni neurologiche e a disturbi della memoria e delle prestazioni cognitive.

Effetti dell’uso di ecstasy durante la gravidanza

L’uso di ecstasy durante la gravidanza comporta rischi quali parto prematuro, aborto spontaneo o disturbi dello sviluppo nel neonato.

Ulteriori informazioni sull'MDMA - Ecstasy

Preferisce una consulenza presso un servizio specializzato nella Sua regione?

Su Indexdipendenze.ch trova i servizi attivi in tutta la Svizzera.

Le vostre domande e le nostre risposte sull'ecstasy e la dipendenza

Ho bevuto molto e ho preso l'MDMA quattro giorni fa, 300 mg in totale. Dopo 30 minuti, i miei occhi sono diventati grandi, la mia mascella si è mossa avanti e indietro e ho avuto delle brutte allucinazioni. Da allora sono depresso, ho mal di testa e non riesco a concentrarmi. Di cosa si tratta?

si evidenzia MDMA con lo screening delle urine ?