Cocaina – Informazioni su sostanza, effetti ed effetti collaterali

La cocaina viene estratta dalle foglie del cespuglio di coca del Sud America e appartiene al gruppo degli stimolanti. È spacciata sotto forma di polvere, bianca o giallognola, oppure di sassolini. Ha sapore amaro. Spesso è tagliata con analgesici o altri farmaci che, particolarmente in caso di consumo regolare di cocaina, possono essere dannosi alla salute. Di solito la cocaina in polvere è aspirata con il naso («sniffata»). Più raramente è sottoposta a trasformazione chimica per essere poi fumata o iniettata; in tal caso, la denominazione gergale è «crack», «base» o «freebase».

Quali gli effetti principali e collaterali dell’uso di cocaina?

La cocaina stimola il sistema nervoso, inducendo euforia e benessere fisico, con un aumento dell’efficacia e del rendimento; è per questo che è usata anche come droga da festa. Questi effetti, come i rischi che essi comportano, possono variare molto da un individuo all’altro, e dipendono da diversi fattori quali il dosaggio e la purezza della sostanza, il grado di assuefazione della persona e la forma di consumo. Possono incidere anche la costituzione psicofisica e l’ambiente circostante nel momento in cui si assume la sostanza.

Le proprietà vasocostrittrici della cocaina causano un aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna. Dosi elevate possono indurre crisi di angina pectoris (forte dolore toracico) o un arresto cardiaco. A livello psichico, la cocaina è euforizzante, dà una sensazione di maggiore potenza e aumenta la fiducia in sé, ma provoca anche paure e disagio nei contatti sociali nonché allucinazioni. Può rendere più aggressivi e porta a sopravvalutare le proprie capacità, talvolta con gravi conseguenze. Dopo il consumo possono insorgere umore depressivo, una sensazione di vuoto, apatia e disturbi del sonno. Inoltre, subito dopo che gli effetti si sono smorzati, la persona prova spesso una forte e sgradevole pulsione a ricominciare.

Se consumata assieme ad altre sostanze, la cocaina comporta effetti negativi anche maggiori. Combinata con l’alcol, ad esempio, forma una sostanza tossica molto pericolosa per il sistema cardiocircolatorio, chiamata cocaetilene.

Desidera una consulenza online personale e professionale?

Siamo a disposizione per una consulenza online anonima e gratuita.

Conseguenze dell’uso di cocaina a lungo termine e dipendenza da cocaina

L'uso regolare e continuo di cocaina comporta un alto rischio di dipendenza da cocaina, caratterizzato da un irresistibile e incontrollabile desiderio di usare la cocaina (il cosiddetto «manco» o «craving»). Le possibili conseguenze della dipendenza da cocaina sono cambiamenti di personalità, per una malattia della psiche («psicosi da cocaina») e una riduzione permanente delle capacità intellettuali. Le infiammazioni difficili da curare e i danni alla mucosa nasale, i danni agli organi interni, ai vasi sanguigni e ai denti e l'indebolimento del sistema immunitario sono possibili conseguenze fisiche a lungo termine.

La consommation régulière de cocaïne comporte un risque très élevé de développer une dépendance à la cocaïne, qui se caractérise par un désir irrésistible et incontrôlable de cocaïne («craving»). Les conséquences possibles de la dépendance à la cocaïne sont des changements de la personnalité, des maladies psychiques (psychose) et des réductions permanentes des capacités intellectuelles. D’autres effets sur le corps d’une consommation à long termes sont des inflammations difficiles à guérir, des lésions de la muqueuse nasale, des lésions des organes internes, des vaisseaux sanguins et des dents ainsi que l’affaiblissement du système immunitaire.

Effetti dell’uso di cocaina durante la gravidanza

A causa del suo effetto vasocostrittore (costrizione dei vasi sanguigni), la cocaina può indurre un infarto della placenta, con un apporto insufficiente di sostanze vitali al feto. Un consumo frequente durante la gravidanza può favorire, più tardi, problemi di comportamento nel bambino. Aumenta inoltre il rischio di un parto prematuro, oppure può inibire la crescita del feto o provocarne la morte a uno stadio di sviluppo avanzato.

Ulteriori informazioni sulla cocaina

Preferisce una consulenza presso un servizio specializzato nella Sua regione?

Su Indexdipendenze.ch trova i servizi attivi in tutta la Svizzera.

Le vostre domande e le nostre risposte sulla dipendenza da cocaina

Salve ho fatto uso di marijuana il 10 ottobre e di cocaina ieri, il 3 novembre ho la visita medica a lavoro...risulteranno nel sangue e nelle urine?

Sono diventata dipendente da Cocaina da ormai 3 anni spesso penso di suicidarmi perché vivere così e'un inferno ma non posso stare senza.Sonofiglia di un alcolista

Ho una storia di tossicodipendenza di eroina con metadone ,abuso di farmaci.e altre droghe sono riuscito a mollare tutto x 6 anni.ad un certo punto ho iniziato a farmi qualke striscia di coca nel week end insieme a un paio di litri di birra.cosi sono andato avanti tutta un estate .ad un Certo punto il secondo giorno dopo l' utilizzo m si presentava qualke piccolo attacco di panico...gestibile.allora decido di usare la sostanza ogni 10/12 giorni durante l inverno.Asesso è successo che dopo 10 giorni dall' uso precedente ho fatto ,veramente 2 striscioline.il terzo giorno dal consumo ultimo m son insorti ansia con attacchi di panico ripetuti,angoscia come un peso nel petto insonnia,sbalzi d umore.e come se il mio corpo non voleva rilassarsi mai.cosi per 7/8 giorni(nel frattempo sono andato al lavoro ogni giorno facendo tutto come uno skizzato.il giorno 9 sto meglio sono tornato in me ho solo che una grande stanchezza.puntualizzo non ho utilizzato nessun tipo di ansiolitico avendo un trascorso di dipendenza.La mia domanda è può essere che mi si sia instaurata una dipendenza psicofisica da cocaina anke facendo un uso di 0,3 ogni 7/10 giorni usandola così da un anno?