Sono incinta di due mesi e faccio fatica a rinunciare ad alcol e sigarette. Ma ho ridotto entrambi in modo significativo. Quanto alcol posso bere e quante sigarette posso fumare senza danneggiare il bambino?

SafeZone.ch ha risposto a questa domanda:

È un bene che sia già riuscita a bere e a fumare molto meno. Sicuramente ha già ridotto il rischio per il bambino. Tuttavia, aiuta sempre andare oltre. Le seguenti informazioni possono aiutarla a rafforzare il Suo desiderio di abbandonare completamente l'alcol e il tabacco.

L'alcol passa direttamente nel flusso sanguigno del bambino attraverso la placenta. Anche piccole quantità di alcol possono danneggiare gli organi in crescita e il sistema nervoso del nascituro ed è quindi la più comune causa non genetica di malformazioni nella prima infanzia. Non esiste dunque una quantità senza rischi.

I danni al bambino possono essere molto vari e la gravità del danno dipende dalla quantità di alcol consumata dalla madre. Possono verificarsi problemi comportamentali che vanno da una ridotta intelligenza a gravi disabilità mentali e fisiche. Problemi di concentrazione, iperattività e aumento dell'aggressività possono essere altre conseguenze. Crescere un bambino con tali limitazioni è molto più impegnativo e stressante che crescere un bambino sano.

Non si sa quanti bambini siano affetti. Molti disturbi dello sviluppo vengono rilevati solo nel corso dello sviluppo di un bambino e, poiché le malattie non esigono una dichiarazione obbligatoria, non ci sono statistiche.

In un nuovo studio americano (EClinicalMedicine, 2020), sono state osservate 12’000 donne incinte che bevevano alcol e fumavano sigarette. Nelle donne che hanno fumato e bevuto alcolici per più di tre mesi, i bambini sono morti molto più spesso per la sindrome della morte improvvisa del neonato che nelle donne astinenti.

Può ridurre notevolmente il rischio rinunciando all'alcol e al tabacco. Non è facile per tutte le donne. Se vuole smettere di fumare e/o di bere alcol durante la gravidanza, può chiedere aiuto al Suo medico di famiglia. Può anche mettersi in contatto con un esperto di SafeZone.ch o contattare un servizio specializzato nella Sua regione. Gli indirizzi sono disponibili in questa banca dati: https://suchtindex.infodrog.ch/it


Domande di persone direttamente toccate

ho 29 anni ho provato le prime volte cocaina un paio d anni fa e ne ho fatto un uso saltuario tipo una volta a settimana o 15 gg per circa un anno.. nell ultimo anno purtroppo ho aumentato il consumo e negli ultimi mesi sono arrivato ad assumere quasi tutti i giorni e mi rendo conto che da solo non riesco a smettere. Ho bisogno di una dritta sul da farsi da qualcuno di voi per capire realmente in quale modo possa uscirne per riprendere in mano la mia vita prima che sia troppo tardi.

Ho cercato di smettere di fumare e il dottore mi ha dato il Champix. È stato fantastico, non ne avevo quasi più voglia, ma quando ho smesso di prenderlo sono caduto in depressione. Non sono mai stato depresso in vita mia. Ora ho ricominciato a fumare da un po' e sto bene. Ho paura di riprovare. Il farmaco potrebbe aver causato la depressione o si tratta di astinenza da nicotina?

Dato che ho più spesso voglia di fare sesso della mia ragazza, lei pensa che io sia dipendente dal sesso. A partire da quando si parla di dipendenza dal sesso?

Desidera una consulenza online personale e professionale?

Siamo a disposizione per una consulenza online anonima e gratuita.